Close

331 9317074

Raggiungi più clienti sui social

Contattaci

Richiedi un 

incontro gratuito 

presso il tuo studio 

Lavoriamo da anni in team per garantire il miglior risultato sui Social Media e sul Web.



Ti mostriamo le soluzioni personalizzate per scegliere nel mosaico degli strumenti che il web mette a tua disposizione la combinazione dei social più efficaci e produttivi per il tuo studio 


Data: 29 novembre Marotta

incontro per Dentisti sui Social

clicca qui per ingresso omaggio

Aggiorniamo la strategia di comunicazione seguendo le ciclicità delle attività calibrandole sui nuovi bisogni per migliorare continuamente 

Proposta

Realizzazione del progetto

Il nostro team realizza il progetto mettendo in operatività i canali social


Monitoraggio

Analisi

Rielaborazione esiti

Analizziamo le peculiarità del tuo studio per ideare la stategia comunicativa più efficace

Ti proponiamo una combinazione mirata di social per sviluppare il progetto di crescita


Osserviamo e verifichiamo le dinamiche e interagiamo per influenzare l’andamento


Sei professionale e sei su Linkedin, la piattaforma degli specialisti.

Ottimizziamo il profilo Linkedin del tuo Studio e lo colleghiamo ai profili dei Dentisti, Igienisti, Impiantisti e Chirurghi che ne fanno parte, per dargli la giusta serietà, professionalità e competenza.


Google +

Sito Web

Una foto vale più di cento parole e rende subito l’idea.

Curiamo il tuo profilo instagram per far sapere con belle foto a tutti i tuoi clienti vecchi, nuovi e futuri che nel tuo Studio ci si prende cura di loro con gentilezza, serenità e professionalità.


Facebook

Instagram

Youtube

Le campagne pubblicitarie più efficaci sono quelle che arrivano a tutti i potenziali clienti.

Creiamo campagne pubblicitarie targettizzate studiate per raggiungere la tua futura clientela per zona geografica, età e interessi per stimolare la curiosità e l’approfondimento


La comunicazione più gradita dai clienti è sotto forma di filmato, diretto, veloce, breve ed efficace.

Usiamo Youtube e la creazione di un canale aziendale per garantire un’ottima visibilità e professionalità


Esisti se sei in prima pagina nel primo motore di ricerca al mondo.

Inseriamo e curiamo il tuo Studio nei social di Google per far crescere la tua visibilità in maniera organica.


Linkedin

Il Sito web è la vetrina degli Studi Dentistici in cui possono gestire sia la comunicazione che le funzioni di informazione e formazione dei clienti al fine di renderli maggiormente consapevoli del servizio offerto e del loro stato di salute. Fondamentale per essere una presenza "attiva" sui motori di ricerca.

Corso Gratuito sui Social preso la CRI Italiana di Marotta

Un corso di 2 ore per introdurre l'importanza dell'informazione e della comunicazione in ambito Medico. 
Quali strumenti sono più adatti e come si possono utilizzare? 

Quali strategie di marketing dovrei pensare?

Quanto tempo devo dedicare alla Comunicazione?


Queste ed altre domande troveranno risposta il giorno 29 ottobre ore 21

Puoi contattare il nostro Account 

329 9060847

commerciale@in2parole.it


67.456.321 euro è la somma destinata al Ministero per sviluppo economico per il finanziamento, a favore di micro, piccole e medie imprese, con lo scopo di favorire la digitalizzazione dei processi aziendali. Questo il risultato della delibera del 10/7/2017 del Cipe (Comitato Interministeriale programmazione economica).


Il contributo a fondo perso (sotto forma di Voucher) per ciascuna azienda è del 50% sugli investimenti.

L’agevolazione massima ottenibile è di 10.000 euro. 


A chi verrà concessa? 


Alle imprese che procedono con l’acquisto di software, hardware o servizi che consentano il miglioramento dell’efficienza aziendale e la modernizzazione dell’organizzazione del lavoro, tale da favorire l’utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità.


Le spese ammissibili:


  • L’acquisto di hardware, software e servizi di consulenza specialistica finalizzati alla digitalizzazione dei processi aziendali.
  • L’acquisto di hardware, software e servizi di consulenza specialistica finalizzati alla modernizzazione dell’organizzazione del lavoro (con riferimento all’utilizzo di strumenti tecnologici e all’introduzione di forme di flessibilità del lavoro, come il telelavoro).
  • L’acquisto di hardware, software, anche software specifici per la gestione delle transazioni online e per i sistemi di sicurezza della connessione di rete.
  • Le spese per realizzazione delle opere infrastrutturali e tecniche, come lavori di fornitura, posa, attestazione, collaudo dei cavi.
  • Le spese relative all’acquisto e all’attivazione di decoder e parabole per il collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare.
  • Le spese per la partecipazione a corsi e per l’acquisizione di servizi di formazione qualificata.

Contributi e Detrazioni fiscali per la comunicazione

Per quanto concerne le detrazioni dalle campagne pubblicitarie, si potranno ottenere dei tassi pari al 75% per tutti e al 90% per start up, piccole imprese o aziende innovative.


Si potrà investire in TV e radio, ma anche su portali online, siti web, social network e su tutto il mondo cartaceo.


Il bonus è rivolto anche agli investimenti effettuati entro il 2017 e più precisamente quelli tra il 24 giugno e il 31 dicembre 2017, quindi, approfittare di questa iniziativa è un dovere per chiunque abbia un business, una piccola attività che desidera crescere o progetti più ambiziosi. L’ammontare detraibile per questo lasso di tempo è pari a 20 milioni di euro. Mica male!

Il prossimo anno, il 2018, è ovviamente incluso nel bonus.


a chi verrà concesso?


Nello specifico, destinatari del credito di imposta per l’acquisto di campagne pubblicitarie saranno:

imprese, di qualsiasi natura giuridica (ditte individuali, società, startup e Pmi innovative).

lavoratori autonomi e titolari di partita Iva;

professionisti (sia iscritti che non iscritti ad albi, ruoli o collegi);


quali campagne si potranno finanziare?


Tutti gli  «investimenti pubblicitari incrementali», ovvero tutti gli investimenti in campagne pubblicitarie che siano superiori di almeno l’1% rispetto a quanto investito per lo stesso settore nell’anno precedente.

La modalità di accesso alle detrazioni e i criteri di attuazione della legge non sono ancora definiti in pieno. Dovremo attendere il decreto attuativo del Presidente del Consiglio dei Ministri.


La formazione finanziata rappresenta un'ottima opportunità per le imprese che desiderino offrire una formazione continua e specializzata ai propri lavoratori. Ebbene, per FINANZIARE LA FORMAZIONE DEL PERSONALE, l'azienda può accedere ai fondi paritetici interprofessionali introdotti dalla legge 388/2000 proprio per realizzare questo nobile scopo.


Come funziona la formazione finanziata


Aderendo al fondo, l'azienda può destinare la quota dello 0,30% dei contributi INPS alla formazione del personale. Per aderire ad un fondo non vi sono costi da sostenere: l'adesione è completamente gratuita. I dipendenti dell'azienda sono gli unici destinatari dei finanziamenti siano essi dirigenti, quadri o impiegati.

I fondi rappresentano una grande opportunità per tutte quelle imprese che vogliano crescere, svilupparsi ed essere sempre competitive sul mercato. Allo stato attuale, esistono 21 fondi, 3 dei quali sono destinati alla formazione dei dirigenti. 


Sono due le modalità per i finanziamenti:


1) il conto formazione: con esso l'azienda accumula i propri versamenti sul fondo e attinge direttamente da quest'ultimo per finanziare la formazione del personale. Si tratta di una modalità di accesso molto vantaggiosa ed usata perchè permette alle aziende di accumulare ingenti risorse. E' necessario però puntualizzare che questi fondi possono essere accumulati per due anni: allo spirare di detto termine, se l'impresa non ha utilizzato il capitale, esso sarà destinato per finanziare i bandi.

Ogni azienda può decidere di iscriversi ad un unico Fondo, l'adesione può essere sempre revocata e l'iscrizione dura un anno. Salvo che non subentri espressa disdetta, l'iscrizione al fondo si considera tacitamente rinnovata, di anno in anno.


Come aderire al Fondo per accumulare risorse strumentali per accedere alla formazione finanziata?

 

Ebbene, l'azienda dovrà comunicare all'INPS l'adesione al fondo attraverso il Modello di denuncia contributiva DM10/2I. In questo modello l'azienda deve espressamente indicare quale Fondo ha scelto, il relativo codice ed il numero dei lavoratori ai quali l'azienda versa “contributo obbligatorio per la disoccupazione involontaria”.

L'azienda dovrà usare lo stesso modello per manifestare una eventuale revoca dell'adesione al Fondo.

2) il conto sistema: è la modalità di finanziamento per la formazione che si realizza con appositi e specifici bandi. Le imprese possono partecipare ad essi presentando i progetti formativi. Questi ultimi vengono valutati e, successivamente, viene stilata una graduatoria.


Come accedere alla formazione finanziata: la presentazione del progetto formativo


E' essenziale, per le imprese che vogliamo accedere ai finanziamenti dedicati alla formazione del personale, presentare un ottimo progetto formativo.

Per prima cosa, nel progetto dovrà essere descritto l'obiettivo organizzativo che l'impresa vuole realizzare partecipando al bando. Un'azienda può chiedere di accedere alla formazione finanziata per crescere, per svilupparsi oppure per superare un momento di crisi. E' importante, inoltre, che l'azienda puntualizzi l'obiettivo da realizzare ovvero l'aumento delle capacità e delle conoscenze del personale. Questo obiettivo viene realizzato dall'azienda avvalendosi di una società esterna esperta nella consulenza e nella formazione manageriale.

Se il progetto è rivolto alla formazione dei manager, è necessario che l'azienda esprima il "fabbisogno formativo" di ciascuna persona. Tale fabbisogno deve essere misurato avvalendosi dei Development Center che valutano le competenze e le eventuali lacune del manager.



Dovrà poi essere stilato un piano di formazione manageriale che dovrà essere approvato dalla Direzione. Una volta approvato, il piano dovrà essere valutato e vagliato dalle rappresentanze sindacali. Il piano così valutato ed approvato verrà presentato al Fondo. Se partecipa al bando, il progetto formativo dovrà essere ovviamente valutato dal fondo. Se sarà conforme ai suoi criteri, il progetto verrà approvato e l'impresa sarà ammessa al finanziamento per la formazione del personale.

Bonus Pubblicità

Formazione Finanziata con i 

Fondi Interprofessionali 

Bando Voucher Digitalizzazione PMI

Copyright © 2017 in2parole Fano PI 02658650425